i ruderi del castello di Carpena

A volte non sono le grandi città a fare la storia, ma i piccoli borghi. E nel nostro territorio c’è un paese che ha fatto davvero la storia, con colpi d’ala non da poco. Andiamo a scoprire Carpena e il suo castello!

Carpena, piccola pietra preziosa

Carpena è un piccolo borgo nel comune di Riccò del Golfo, subito alle spalle di Spezia. Un piccolo paese arroccato intorno ad una collina che sembra un sperone. Sulla cima la chiesa settecentesca di San Nicolò e il suo gioiello più prezioso: i ruderi del Castello di Carpena. Vale la pena affacciarsi verso Spezia per vedere uno dei panorami più incredibili e sorprendenti della zona.

La storia Castello ribelle

Le prime notizie che si hanno del paese sono del XII secolo, con Carpena a capo di un consorzio delle famiglie di spicco della zona. Il secolo successivo avviene il giuramento alla Repubblica di Genova, che ne rese una podesteria con il controllo su Spezia. E subito iniziano i problemi: gestita da due co-domini in disaccordo, uno si allea con la Repubblica di Pisa, l’altro rimane fedele con Genova. Scontro inevitabile e inevitabile intervento di Genova a risolvere la situazione.

Non passa un secolo, comunque non tranquillo, che nel 1343 Simon Boccanegra costituisce la podesteria di Spezia. Scontri e attriti risolti solo con l’unificazione delle due podesterie, dando però la supremazia a Spezia.

Nel 1411 avviene ciò che ha profondamente segnato la storia del luogo: cogliendo l’occasione della guerra con Firenze, quindi con Genova e Spezia impegnate nel conflitto, Carpena e i suoi abitanti decisero di ribellarsi. I motivi fondamentali erano due: il tentativo di ripristinare la propria supremazia e la disuguaglianza da parte di Genova nell’elargire concessioni ad altri possedimenti. Inutile dire che la rivolta fu soffocata nel sangue. Antonio Doria prese d’assalto il castello, uccidendo 500 difensori e impiccandone 22 agli alberi delle galee ancorate nel Golfo, monito per chi volesse sfidare Genova. Gli effetti della vicenda si vedono tuttoggi: il castello è completamente raso al suolo, rimangono solo alcuni muri perimetrali e la base di una torre.

Come raggiungere il Castello di Carpena

Carpena è facilmente raggiungibile dalla località Foce con la strada asfaltata, ma per chi vuole raggiungerla a piedi è attraversata dal sentiero 501 che collega Riomaggiore alla Foce, pochi chilometri dopo lo scollinamento della Sella La Croce, appena sotto il castello e la Chiesa. Di fronte all’inizio della scalinata che scende verso la Foce c’è una fontana di acqua potabile.

Carpena è un posto meraviglioso, ricco di storia e con un panorama mozzafiato. Poco conosciuta, merita però decisamente una visita. Peraltro il sito di Liguria Heritage ha un’ottima audioguida.

Categorie: Luoghi

Sirio

La mia storia sportiva inizia sin da bambino, quasi sempre atletica leggera (marcia). Dopo qualche anno di stop rimetto le scarpette e scopro il Trail Running e la sua filosofia. Da allora condivido questa mia passione e il mio territorio su questo blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.