Warning: Constant FORCE_SSL_ADMIN already defined in /home/runni480/public_html/wp-config.php on line 81
Stretching: quando e quanto? Facciamo un po' di chiarezza

persona che fa stretching

By Владислав Громаковский (P5011652.JPG (cropped)) [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Chiunque corre vi dirà che lo stretching è qualcosa di importantissimo. Pochi esercizi che aiutano il nostro corpo a non farsi male. Se però chiedete a più persone scoprirete che ci sono tante scuole di pensiero, sia sugli esercizi, che sulla durata e sul momento. Pronti a fare un po’ di chiarezza?

Perchè?

Il perchè è molto semplice. Fare stretching vuol dire, in soldoni, allungare i fasci muscolari per evitare che bruschi cambiamenti nello sforzo o nell’esercizio possano creare danni. Aiutano parecchio anche nel recupero muscolare. Badate bene, non aumentano di per sè la potenza muscolare nè tantomeno la prestazione. Sì, potremo osare qualcosina di più, ma solo perchè i rischi di farsi male diminuiscono.

Quando?

Non starò a disquisire sugli esercizi da fare, dipendono dallo sport che fate e trovate già molto materiale in giro. È molto più importante il quando e il quanto. Per il quando l’importante è non farlo a muscolo freddo. Allungando i muscoli a freddo può essere ben più dannoso che altro, con rischio di contratture e stiramenti. Se volete farlo come parte della preparazione allo sforzo, prima fate una corsetta di riscaldamento, 5-10 minuti possono bastare. Potete inserirli, sempre previo riscaldamento, nella vostra routine di esercizi di mobilità articolare, oppure al termine dell’allenamento, per ridurre lo stress delle fasce muscolari

Quanto?

Come tutte le cose troppo poco è inutile, troppo idem, va fatto nella giusta misura. Vanno allungati i muscoli più sotto stress con esercizi mirati. Non serve ripetere 35 volte, è sufficiente una volta per lato, o una volta sola se sono esercizi che interessano il corpo centralmente. Anche la durata non deve essere eccessiva. Considerato che sono per lo più esercizi statici, non andrebbero superati i 20-25 secondi di esercizio.

Spesso soprattutto per chi corre ci si concentra a correre sempre di più e più a lungo, tralasciando particolari che invece sono importanti. E poi ci si fa male. Ma quando non si tralasciano si deve sempre farli nel modo giusto. E voi fate stretching durante i vostri allenamenti? Come vi regolate?